Nuovi Progetti per la Mensa nel 2013

Continua l’opera della Caritas nel solco della tradizionale accoglienza della mensa di Viale Alfieri. L’idea è quella di perseguire e mettere in rete le molte risorse che riusciamo a canalizzare per il sostentamento di questa specifica attività.

Recentemente abbiamo stretto una collaborazione con il Comune di Grosseto e CAMST per il recupero del cibo non sporzionato dalle mense scolastiche. Nei tre pomeriggi settimanali, in cui è aperto il Centro di Accoglienza, riceviamo tutto ciò che altrimenti andrebbe distrutto. Questo non ha solamente una finalità per il sostegno della mensa stessa, ma soprattutto di educazione, responsabilità e rispetto verso i giovani studenti e i loro genitori.

L’altra importante risorsa che abbiamo messo in campo è il sostegno di CONAD rispetto alla progettualità “Sosteniamo le Passioni 2013”. Nella quale tutti i clienti dei tre supermercati della città possono raccogliere i “Punti Cuore” e destinarli alla Caritas Diocesana. Fino al 31 maggio 2013 per ogni 10 euro di spesa effettuata con Carta Insieme presso i punti vendita Conad aderenti all’iniziativa, i clienti riceveranno 1 “Punto Cuore”. Controllando sempre i “Punti Cuore” sullo scontrino: fino al 15 giugno 2013 ogni 40 “Punti Cuore” accumulati, potranno richiedere 1 Buono da 5 euro. Entro il 30 giugno 2013 potrai scegliere se donare i tuoi 5 euro in beneficenza consegnandoli direttamente presso la Caritas in Viale Alfieri. Una modalità che non ha alcun costo per il cliente finale, ma lo mette nella condizione di scoprirsi “volontario”, per contribuire al sostegno della mensa Caritas.

Nel corso dell’anno 2013, inoltre, i servizi del Centro di Accoglienza verranno gestiti attraverso una piattaforma web. Questo permetterà di condividere con tutti i Centri di Ascolto Caritas e mettere in rete anche questo tipo di informazione.

Il tutto gestito come da oltre ventiquattro anni a questa parte; grazie all’insostituibile opera dei volontari. Attraverso progettualità per favorire il volontariato giovanile e quello adulto, che sono attive durante tutto l’anno.

L’obbiettivo è quello di rendere la mensa, non solo un luogo di accoglienza e carità, ma anche quello di renderlo sempre più segno dell’attenzione della Chiesa grossetana verso i più poveri.

Facebooktwittergoogle_plus