Terremoto Cile: dalla Caritas i primi aiuti

Un sisma di magnitudo 8,4 e profondità di 11 km, ha colpito ieri il Cile, paese già provato dal precedente terremoto del gennaio 2010. L’epicentro è stato individuato a 177 km a nord di Valparaiso. Caritas Cile si è attivata immediatamente per organizzare gli aiuti, con la presenza dei propri operatori e per distribuire generi di prima necessità alla popolazione evacuata, stimata al momento in più di 1 milione di persone.

Il sisma è stato avvertito con forza anche nella provincia argentina di Mendoza e in alcuni barrios di Buenos Aires.

«In questa nuova emergenza – sottolineano gli operatori di Caritas Cile – la rete Caritas è già operativa. Invitiamo alla calma e a seguire le istruzioni che le autorità stanno dando».

Caritas Italiana ha espresso vicinanza alle famiglie delle vittime e a tutta la popolazione colpita attraverso Caritas Cile e, in collegamento con la rete internazionale, è pronta a sostenerla negli interventi più urgenti per i quali ha già messo a disposizione un primo contributo di 100 mila euro. Continua inoltre ad affiancare Caritas Cile con progetti e attività nell’ambito dell’economia familiare, dello sviluppo comunitario e dell’assistenza psicosociale, a favore di piccole comunità particolarmente colpite dal sisma del 2010, specialmente della zona rurale e costiera.

Facebooktwittergoogle_plus