Caritas al fianco degli studenti contro lo spreco alimentare

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Vale 143 miliardi di euro ogni anno lo spreco alimentare nei Paesi dell’UE che gettano nella spazzatura 88 milioni di tonnellate di cibo commestibile. Secondo la Fao, il valore economico del cibo sprecato a livello globale si aggira sui mille miliardi di dollari l’anno, ma sale a circa 2.600 miliardi se si considerano alcuni dei costi «nascosti» legati all’acqua e all’impatto ambientale. l’Italia fa la sua parte.

Secondo una ricerca del Politecnico di Milano, nella filiera agro-alimentare sono generate 6 milioni di tonnellate l’anno di eccedenze, pari al 17,4% dei consumi annui. Perciò all’Isis Fossombroni, nell’ambito del percorso di educazione civica, è stato lanciato il progetto «Stop food waste». Sabato scorso Luca Grandi è stato invitato dall’insegnante di religione Sabina Diamanti, ad incontrare gli studenti del quinto anno. Obiettivo è rendere consapevoli gli studenti che il recupero e la ridistribuzione degli alimenti non utilizzati è un dovere civile oltre che morale.


Infatti l’Agenda 2030 dell’ONU ha fissato i 17 obiettivi da perseguire entro il 2030 a salvaguardia della convivenza e dello sviluppo sostenibile: non riguardano solo la salvaguardia dell’ambiente e delle risorse naturali, ma anche la costruzione di ambienti di vita, di città, la scelta di modi di vivere inclusivi e rispettosi dei diritti fondamentali delle persone, primi fra tutti la salute, il benessere psicofisico, la sicurezza alimentare.

Ascoltare chi si impegna nella distribuzione del cibo a chi non ha reddito, conoscere la rete sociale che si occupa del dono del cibo e quali sono i principi etici, religiosi ed economici da cui prendono vita i progetti di recupero e di ridistribuzione del cibo è senza dubbio un modo efficace per entrare dentro al problema. È così che il progetto vede l’incontro con alcuni “esperti” della Caritas diocesana e delle parrocchie.

Leggi anche...

Notizie

Bando Servizio Civile Regione Toscana 2021

La Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì, promuove un bando per 2.639 giovani per svolgere un periodo di Servizio Civile di 12 mesi presso enti, quali associazioni del terzo settore,