Giornata di riflessione per 14 giovani del servizio civile

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Lunedì a Sotto il Monte, paese natale di san Giovanni XXIII; 500 giovani italiani si sono ritrovati per l’incontro nazionale dei volontari del Tavolo ecclesiale sul servizio civile, nel giorno in cui la Chiesa ha fatto memoria di san Massimiliano di Tebessa, patrono degli obiettori di coscienza e martire per aver pagato con la vita il rifiuto a prestare servizio militare. Martedì, al Centro Frassati, 14 giovani maremmani che stanno svolgendo esperienze di servizio civile (regionale e nazionale) in Caritas, hanno vissuto una giornata di riflessione guidata da Luca Grandi, vice direttore di Caritas Grosseto, che molti anni fa ha iniziato proprio come obiettore di coscienza. I giovani, provenienti anche dalla diocesi di Massa Marittima-Piombino, hanno avuto l’occasione per approfondire le ragioni del loro impegno quotidiano a confronto con gli ultimi e con le miserie di chi non ce la fa, in un momento storico in cui è sempre più difficile coltivare questa attenzione.

Leggi anche...

Articoli

Progetto nuova sede Caritas Grosseto

Domenica 15 novembre la Chiesa celebrerà la IV Giornata mondiale dei poveri, sul tema: “Tendi la tua mano al povero”. Per Diocesi di Grosseto questa data e questa Giornata acquistano