Intervista a don Enzo Capitani

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Parla don Enzo Capitani, direttore della Caritas Diocesana. «A Grosseto – dice – assisto a una frammentazione del tessuto sociale in cui stanno crescendo quei sentimenti che appartengono all’emotività e alla superficialità immediata e che danno origine o sfogo alla rabbia o all’indifferenza più completa. Sentimenti che mi fanno dire: io penso a me, gli altri pace». Sentimenti più diffusi ora che in passato. Forse oggi «si assiste a un bisogno più impellente perché le persone – dice don Enzo – non sono più solo quelle del mio quartiere, del mio paese e del mio condominio. Oggi viviamo in un’umanità che è diffusa su tutto mondo, per cui non esiste più la piccola comunità che può pensare a se stessa. Oggi esiste il mondo che va coniugato nelle singole parti. Ed è in questa coniugazione del mondo e dell’umanità che noi ci troviamo fuori linea perché ci lasciamo prendere dalla rabbia e dall’egoismo, che sono i nostri interessi personali che non ci portano a incontrare l’altro». La situazione sul fronte Caritas continua a essere drammatica, è un trend che si mantiene in linea rispetto al 2016. Con numeri alti che non calano. «Quello che cresce ancora di più sono le persone che non hanno la forza e la capacità di uscire dalla loro situazione degradata: famiglie che non riescono a pagare il condominio, che non hanno lavoro e possibilità di mantenersi. Sono le nuove povertà che hanno bisogno di percorsi significativi di accompagnamento per uscire dal tunnel». In questo, un ruolo significativo può essere dato dal volontariato. Che – dice don Enzo – non significa solo offrire un certo servizio, ma è un concetto che ha bisogno di essere recuperato come stile di vita fatto di condivisione, disponibilità e presa in carico di una situazione. Il volontario è colui che vive fino in fondo l’umanità. Siamo ancora lontani da questo concetto». Fonte Il Tirreno 27.07.2017

Leggi anche...

Articoli

Progetto nuova sede Caritas Grosseto

Domenica 15 novembre la Chiesa celebrerà la IV Giornata mondiale dei poveri, sul tema: “Tendi la tua mano al povero”. Per Diocesi di Grosseto questa data e questa Giornata acquistano